Benessere quotidiano 10 consigli

Benessere quotidiano: 10 consigli

· Il mio personale decalogo per il benessere quotidiano ·

Una delle cose che dico sempre è che quello che facciamo (dieta equilibrata, attività fisica, bere tanto…) deve diventare abitudine, e questo perché, semplicemente, alla lunga ci deve portare a un unico, fondamentale obiettivo: raggiungere un generale benessere quotidiano.
Ma che vuol dire, in sostanza?

Benessere quotidiano: cos’è e come raggiungerlo

Senz’altro la giusta attività fisica, regolare, accompagnata da un’alimentazione bilanciata e studiata sul nostro fabbisogno, e dall’assunzione di una adeguata quantità di liquidi (in base a età, corporatura, tipo di attività…) fanno benissimo al nostro corpo e contribuiscono a mantenerci in salute. E per la maggior parte delle persone benessere è sostanzialmente sinonimo di buona salute. E sicuramente è un ragionamento valido. Ma secondo me si va anche oltre, perché la parola benessere in fondo racchiude in sé un concetto molto più ampio.

Perseguire la salute del corpo è importante, su questo non ci piove. Ma cosa mi dite di mente e spirito? Non vanno forse curati con la medesima attenzione?
Ecco, per me il benessere è questo: un insieme di salute fisica e mentale, un equilibrio psicofisico, magari accompagnato anche da un certo state of mind, il nostro modo di affrontare le cose, di vivere la vita quotidiana.
Sei in uno stato di vero benessere quando sei sano, certo, ma anche quando ti senti non dico felice, ma quanto meno sereno. Anche se, forse, la felicità è una delle chiavi del benessere mentale, perché quando siamo felici ci sentiamo automaticamente più carichi, energici e pieni di voglia di fare, no?

Ecco, quindi a questo punto la domanda è: come raggiungere tutto questo?

Il mio decalogo del benessere

Abbiamo detto che il benessere per essere completo deve racchiudere una serie di cose, quindi ho provato a stilare una sorta di decalogo, 10 consigli che mi sento di darvi per provare a raggiungere il benessere. Si tratta di 10 principi base che personalmente reputo molto importanti e che ovviamente cerco di seguire, per quanto possibile, nella mia vita quotidiana.

  1. Alimentazione sana. Siamo quel che mangiamo, no? Quindi cerchiamo di mantenere una mente aperta e variare quanto più possibile la nostra dieta. Cerchiamo di fare attenzione al valore nutrizionale di quello che portiamo in tavola. Almeno nel quotidiano, prediligiamo cibi semplici, basici, con pochi zuccheri aggiunti, non troppo sale e grassi saturi limitati.
  2. Acqua. Se è vero che siamo quel che mangiamo, potremmo dire che altrettanto vale per quello che beviamo, quindi occhio all’idratazione, sempre! Ricordatevi che il nostro organismo è composto per quasi il 60% di acqua, e bisogna fare in modo di mantenere questa percentuale inalterata.
  3. Fibre, fermenti e integratori. Una giusta dose di fibre (soprattutto i prebiotici, ovvero fibre alimentari solubili) e probiotici (quei batteri benefici che vengono impropriamente chiamati fermenti lattici) può aiutare non solo la motilità intestinale, ma la salute della flora batterica intestinale e da lì la salute tutta. Quindi, salvo patologie o problematiche specifiche, prediligete farine e cereali integrali, consumate legumi almeno un paio di volte a settimana, cercate di assumere 5 porzioni di frutta e verdura al giorno e includete nella vostra alimentazione prodotti lattiero-caseari fermentati contenenti probiotici, come i prodotti Activia.
    Se avete difficoltà a raggiungere il vostro fabbisogno di macro- o micro-nutrienti, cercate di sopperire con la giusta integrazione.
    Se volete saperne di più sulla salute dell’intestino e sulla sua importanza per la nostra salute, informatevi sull’OMGut Program di Activia!
  4. Attività fisica. Un fisico attivo è tendenzialmente un fisico più sano: l’attività fisica aiuta a mantenerci più in forma più a lungo, ha un potenziale effetto antinfiammatorio, contribuisce ad alleviare lo stress e induce anche la produzione di endorfine, quindi ci mette di buon umore!
  5. Sonno. Dormire è una delle necessità fondamentali del nostro corpo, serve per rigenerare sia il fisico che la mente. Cercate di dormire almeno 7 ore a notte e di riposare bene, quindi limitate le bevande eccitanti, non mangiate troppo e troppo tardi la sera, ed evitate l’utilizzo di schermi elettronici per almeno 1 ora prima di andare a letto.
  6. Respirazione. Ecco un concetto spesso sottovalutato: una corretta respirazione può aiutare la motilità intestinale e contribuire ad alleviare lo stress. La respirazione corretta va fatta coinvolgendo il diaframma, quindi state sempre attenti a respirare di pancia e non di torace.
  7. Voi stessi. Dedicate sempre almeno pochi attimi a voi stessi o alle cose che amate. Che sia una sessione di ginnastica, un cappuccino a prima mattina, un po’ di beauty routine o un quarto d’ora di lettura, fate anche solo una piccola cosa per voi, o che vi piace, ogni giorno. Bisogna sempre ricordare di prenderci cura di noi stessi, di mostrarci amore, perché come si può aver cura degli altri se non sappiamo aver cura di noi stessi?
  8. Piccole cose. Cerchiamo di goderci le piccole cose di ogni giorno: riscoprite la bellezza di un’alba in solitudine o di un tramonto osservato in compagnia della famiglia, del sorriso in risposta a una parola gentile, del canto degli uccellini o dello sguardo d’amore di un figlio. A volte le cose apparentemente più insignificanti possono avere grandi effetti.
  9. Condivisione. C’è chi dice che la felicità è reale solo se condivisa. Forse potrebbe sembrare un po’ eccessivo, ma so per certo che fare qualcosa per il prossimo ci fa sentire meglio (che si tratti di vero e proprio volontariato, di offrirsi di fare la spesa per l’anziano vicino di casa, o semplicemente ascoltare un’amica in difficoltà). So per certo che quando faccio un dolce mi piace portarne un po’ a mia mamma, a mia cognata, e mangiarlo a tavolo con Paolo e Leo: è come se il dolce stesso acquisisse più sapore, solo perché l’ho condiviso. So per certo che le buone azioni, anche le più piccole, fanno bene all’umore.
  10. Sorridete. Il nostro benessere interiore influenza quello esteriore e vice versa. Corpo, mente e anima sono strettamente correlati. La nostra mente influisce enormemente sul nostro corpo, sulle nostre azioni e reazioni. Quindi, soprattutto, sorridete, perché questo fa bene al cuore e all’anima e vi aiuterà a vivere meglio e pensate positivo, e anche la vita vi sorriderà di più!

 

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS