Frutta e verdura di stagione: autunno

Se siete amanti di frutta zuccherina e grandi insalatone forse non sarete felici dell’avvento dell’autunno. Io trovo che ogni stagione abbia i suoi pro e i suoi contro, come ogni cosa e com’è giusto che sia. Dell’autunno si possono apprezzare tante cose: i primi tè caldi coccolosi sul divano… i colori delle foglie che cadono, dal giallo al rosso passando per un arancio intenso… e poi vogliamo mettere la goduriosità di zucca e castagne?? Per non parlare del fatto che ovviamente da quando c’è Leo apprezzo di più ogni stagione per le sue peculiarità, perché le riscopro attraverso i suoi occhi e ognuna di esse ha qualcosa di nuovo e bellissimo da fargli scoprire: ad esempio, non vedo l’ora che scopra la friabilità delle foglie secche e il rumorino che fanno quando le stropicci, sono sicura che gli piacerà un sacco 😉

Ma torniamo a noi: autunno! Per tanti di noi vuol dire, appunto, zucca e castagne. Ma in realtà i prodotti di stagione sono tanti di più, tutti buonissimi. Siamo tra l’altro in una stagione un po’ di transizione tra frutta e verdura estive e quelle invece tipiche dell’inverno, per cui nonostante ufficialmente l’autunno inizi il 23 settembre con l’equinozio d’autunno e termini il 21 dicembre con il solstizio d’inverno, di solito fino almeno a fine settembre si trovano ancora prodotti estivi e già da fine novembre potete acquistare quelli invernali.

Vediamo quindi insieme quali sono i prodotti tipici della stagione autunnale.

Prodotti autunnali

Innanzitutto lasciatemi dire che se anche primavera ed estate sono più note per la frutta zuccherina, l’autunno ci regala chicche come mandaranci, castagne e loti, che non sono certo da meno! Poi volete mettere le preparazioni a base di mela cotogna? Tra marmellata, gelatina e cotognata ce n’è per tutti i gusti… Per non parlare di tutti gli agrumi ricchi di vitamine e antiossidanti 😉

In effetti tra i principali prodotti di stagione troviamo caratteristiche nutrizionali interessanti.

  • Agrumi: dolci e ricchi di antiossidanti e vitamine (non solo la vitamina C, ma anche vitamine A, B9, E). Potete consumarli così come sono, semplicemente sbucciati e mangiati a spicchi, o farne dissetanti spremute, o ancora inserirli nelle vostre ricette.

Frutta e verdura autunnali: agrumi

  • Castagne: forse non tutti sanno che le castagne sono una buona fonte di sali minerali (fosforo, calcio, ferro, potassio, magnesio) e di vitamina B9, ovvero l’acido folico, quello che danno in gravidanza o in caso di anemia. Povere di grassi ma ricche di carboidrati e fibre, potete inserirli in uno spuntino energetico abbinandole a una fonte proteica e a grassi buoni come quelli della frutta secca. Potete anche inserirle all’interno di ricette un pochino più elaborate, come dolci o vellutate. Ricordatevi solo che dovete effettuare un taglio sulla buccia prima di bollirle e poi eliminare buccia e pellicina interna prima di consumarle.

Frutta e verdura autunnali: castagne

  • Funghi: ottima fonte di sali minerali (potassio, fosforo, rame, selenio) e di vitamine del gruppo B, i funghi sono equiparabili alle verdure che consumiamo normalmente come contorno. vanno puliti dal terriccio con un panno umido per essere usati per le vostre ricette, dai risotti agli spezzatini ai semplici funghi trifolati.

Frutta e verdura autunnali: funghi

  • Loti: dolcissimi, morbidi (tranne i cachi mela) e di un bell’arancione carico tipicamente autunnale, i cachi sono ricchi di vitamina C, betacarotene e potassio e sono noti per le loro proprietà lassative. Molto zuccherini, sono sconsigliati a chi ha diabete o soffre di insulinoresistenza o a chi segue un regime dietetico con carboidrati bassi.

Frutta e verdura autunnali: loti

  • Melograni: ricchissima fonte di antiossidanti, il melograno è anche ricco di sali minerali (soprattutto manganese, potassio, zinco, rame, fosforo) e vitamine (A, gruppo B, C, E, K). Può essere consumato da solo o usato per centrifugati, decotti, insalate, piatti cucinati.

Frutta e verdura autunnali: melograni

  • Zucca: considerata uno degli ortaggi simbolo dell’autunno per eccellenza, e in particolare di Halloween, oltre ad essere molto ornamentale è anche una fonte importante di vitamina A ed E, ma anche di sali minerali (calcio, potassio, sodio, magnesio, fosforo) e fibre. Da consumare cruda, cotta, marinata, stufata, al forno, in padella, grigliata o al vapore, la zucca si può usare sia per piatti dolci che salati.

Frutta e verdura autunnali: zucca

Ma andiamo con ordine:

Frutta di stagione: autunno

Arance, avocado, cachi/loti, castagne, cedri, clementine/mandaranci, giuggiole, kiwi, limoni, mandarini, melograni, mele, mele cotogne, mirtilli rossi, noci, nocciole, pere, pompelmi.

Verdure di stagione: autunno

Barbabietole (rape rosse), broccoli (cavolo broccolo), carciofi, cardi, catalogna, cavolfiori (bianco, giallo, verde, viola), cavoletti di Bruxelles, cavoli (cappuccio rosso, nero, riccio, romano), cicoria, cime di rapa (friarielli/broccoletti), finocchi, funghi (champignon, chiodini, gallinacci…; porcini solo fino ad ottobre), indivia, lattuga (invernale), olive, ortica, pastinaca, patate dolci, porri, puntarelle, radicchio, rape, rucola, scalogno, sedano rapa, sedano verde, spinaci, tarassaco, tartufi, topinambur, verza (cavolo verza), zucca.

Prodotti disponibili tutto l’anno

Aglio (secco), ananas, banane, biete/coste, carote, ceci (secchi), cicoria, cipolle, fave (secche), funghi (coltivati), lattuga, lenticchie (secche), patate, piselli (secchi).

 

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS