Avocado toast: con uova strapazzate

Avocado toast: con uova strapazzate

· Un piatto fresco e leggero, ma super saporito e che vi si scioglierà in bocca ·

L’avocado toast con uova strapazzate è la versione non vegana dell’avocado toast con scrambled tofu. Come sapete sono una fan dell’avocado e lo uso spesso nelle mie ricette. Vi ho già postato una ricetta di avocado toast con pane proteico, ma ora vi propongo anche questa versione, con pane normale (ovviamente potete usarlo bianco, integrale, ai cereali, di segale… scegliete voi!) e uova strapazzate. Un piatto che adoro, perché si prepara in pochi minuti e, francamente, lo trovo davvero davvero buono: fresco e leggero, ma super saporito e se usate avocado al giusto grado di maturazione vi si scioglierà in bocca 😉 Inoltre è un’ottima idea per la colazione salata o per i vostri spuntini!

Avocado toast: con uova strapazzate

Avocado toast: con uova strapazzate

Ingredienti

(per 1 persona)
1-2 fette di pane (qualsiasi) o pan bauletto ( dai 50 ai 100 g di pane circa)
60 g di avocado circa
1 uovo e 100 g di albumi oppure 2 uova intere
sale, pepe, succo di lime (o limone)
latte (opzionale)

Procedimento

Pulite l’avocado, tagliatelo a fettine sottili a cubetti o schiacciatelo con una forchetta, e conditelo con sale, pepe e lime.
Tostate il pane (in forno, in padella o in un tostapane).
Sporcate la padella con olio di oliva o di cocco, versate gli albumi e l’uovo e un goccio di latte (opzionale: se volete delle uova più cremose) e cuocete girando sempre, fino a raggiungere la consistenza desiderata.
Assemblate il vostro toast: adagiate le fettine di avocado sul pane e disponeteci sopra le uova.
Completate con sale e pepe a piacere.

Consigli

Potete servire il vostro avocado toast con uova strapazzate con un’insalata mista, verdure miste grigliate o semplicemente aggiungendo un paio di fette di pomodoro.

Conservazione

Secondo me l’avocado toast è comodo proprio perché il bello è proprio che si prepara in un lampo (e tra l’altro conservandolo il pane tostato perderebbe tutta la sua croccantezza). In caso però dovesse avanzarvi, conservatelo in frigo (massimo 1-2 giorni) e poi ripassatelo in forno prima di mangiarlo.

Valori nutrizionali medi

kcal 342
carbo 31,5
grassi 14,5
pro 21,5

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS