BURGER BUNS

Burger buns

· I classici panini per hamburger, da farcire a piacere ·

I burger buns altro non sono se non i classici panini per hamburger, che in questo caso io ho preparato con farina integrale. Si tratta quindi di soffici paninetti rotondi da farcire a piacere con i classici hamburger di carne (bianca o rossa che sia) o, perché no, anche burger vegetariani. La ricetta differisce ovviamente da quella di un pane classico in quanto è più “briochosa”, perfetta per essere stretta tra le mani senza doversi slogare la mascella ad ogni morso: fino a mo avevo sempre usato la ricetta dei panini all’olio,  ma questa è molto più indicata allo scopo 😉

BURGER BUNS

BURGER BUNS

Ingredienti

(per 15 panini)
200 g di farina integrale
250 g di farina 0
50 g di zucchero di canna
1 bustina di lievito di birra secco
1 uovo (+ 1 altro per spennellare)
200 ml di acqua
30 g di olio di semi
15 g di sale

Procedimento

Versate le farine, lo zucchero e il lievito in una ciotola e mescolate.
Aggiungete l’uovo e l’acqua appena tiepida e iniziate a mescolare.
Unite quindi anche olio e sale e lavorate per almeno 10 minuti, fino ad ottenere un panetto liscio e omogeneo.
Ungete leggermente l’impasto, coprite la ciotola con pellicola e fate lievitare per 2 ore circa in un posto caldo e al riparo da correnti.
Quando l’impasto sarà più che raddoppiato, riprendetelo, sgonfiatelo con le mani, dividetelo in 15 palline, disponetele sulla teglia del forno rivestita di carta forno, ben distanziate tra loro, quindi lasciate lievitare ancora per 30 minuti.
Spennellate con l’uovo leggermente sbattuto e cuocete per circa 20 minuti in forno statico preriscaldato a 180°C.

Consigli

Per un impasto più digeribile, dimezzate la quantità di lievito e raddoppiate i tempi di lievitazione.
Per dare un tocco in più ai vostri burger buns, cospargeteli di semi di sesamo dopo averli spennellati con l’uovo.

Conservazione

Potete conservare i vostri buns dopo la cottura, una volta completamente freddi, per 4-5 giorni in contenitore ben chiuso o per 3-4 mesi in freezer.
In alternativa, dopo aver diviso l’impasto e prima della seconda lievitazione potete riporli in freezer su un vassoio rivestito di carta forno e coperti da pellicola: una volta congelati, potrete spostarli in un sacchetto in modo da occupare meno spazio e conservarli così per un paio di mesi.

Valori nutrizionali

(per 1 panino)
kcal 130,5
carbo 23
grassi 2,5
pro 4

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS