Crema di asparagi

Crema di asparagi

· Una ricetta green in tutti i sensi: fa bene al pianeta e fa bene a noi ·

La crema di asparagi si presenta come una normalissima vellutata, solo un po’ più densa del solito (per come la faccio io: voi, volendo, potete anche allungare il tutto con un po’ di brodo). La particolarità di questa ricetta è che è potete farla anche solo utilizzando i gambi, quelle parti un po’ dure che solitamente si scartano in fase di pulizia dell’ortaggio.
Una ricetta green, che conserva tutti i benefici degli ortaggi tradizionalmente usati, aggiungendo giusto un tocco di fibre in più 😉
Come saprete, cerco sempre di trovare nuove idee per limitare, nel mio piccolo, i danni all’ambiente, e questo comprende anche gli scarti alimentari. In questo caso io ho usato i gambi degli asparagi, ma potete prendere spunto da questa ricetta per sfruttare anche altri tipi di avanzi di cucina, come i gambi di broccolo e cavolfiore, o semplicemente delle verdure vecchiotte e che non usereste per ricette normali.

Ingredienti

(per 3-4 persone)
400 g di asparagi e gambi di asparagi
20 ml di olio evo
1 scalogno
sale

Procedimento

Innanzitutto pulite gli asparagi ed i gambi: lavateli bene, eliminate solo il pezzetto in fondo (molto più legnoso) e con un pelapatate tirate via la parte esterna, la più fibrosa e coriacea.
Tagliate quindi i gambi pelati a pezzetti, metteteli in una pentola, coprite con acqua abbondante e portate a bollore, quindi cuocete per circa 30 minuti.
Assicuratevi con una forchetta che i tocchetti di gambo siano teneri, quindi scolateli, aggiungete sale, olio e scalogno e frullate il tutto.
Se vi sembra che ci siano ancora filamenti e preferite una crema più liscia, passatela attraverso un colino.

Consigli

Io di solito la considero una crema, da spalmare sul pane o da usare come condimento in generale (per la pasta, per il risotto, per impiattare piatti a base di carne, pesce o uova in maniera più artistica e completarli…).
Se preferite una consistenza più fluida, potete aggiungere acqua o brodo e frullare tutto insieme.
Potete anche aggiungere verdure diverse per variare la ricetta, o aromi (noce moscata, pepe, maggiorana…).

Conservazione

Potete preparare la crema di asparagi in anticipo e, una volta fredda, conservarla in frigo per 3-4 giorni o in congelatore (porzionata ed etichettata) per 3-4 mesi.

Valori nutrizionali

(per 1 porzione)
kcal 134
carbo 7
grassi 10
pro 4

Crema di asparagi

Crema di asparagi

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS