Guacamole

Il guacamole è una ricetta oramai molto diffusa anche qui in Italia, quindi presumo la conosciate tutti. Ad ogni modo, se qualcuno se la fosse persa, si tratta di una famosissima e antica salsa messicana (sembra che le sue origini affondino addirittura nella cultura azteca) a base di avocado. Personalmente, la trovo assolutamente irresistibile, mi piace da matti: che sia servita su bruschette o per accompagnare pietanze, per me è assolutamente deliziosa. La ricetta è molto semplice e richiede pochissimi ingredienti, quindi è importante che siano di buona qualità. La varietà di avocado più indicata per preparare il guacamole è quella con la pelle leggermente irregolare, gli avocado Hass, che comunque è anche la più comune in commercio.

Avocado hass

Ricordatevi solo che per la preparazione serve un avocado che sia maturo ma non troppo maturo 😉

Guacamole

Ingredienti

(per 8 persone)

2 avocado maturi
½ cipolla bianca
½ mazzetto di coriandolo fresco o prezzemolo
1 peperoncino piccolo (possibilmente jalapeño)
paprica in polvere
2 lime
1 pomodoro ramato

 

Procedimento

Aprite a metà gli avocado, eliminate il nocciolo e raccogliete la polpa staccandola dalla buccia.
Tritate cipolla, coriandolo e peperoncino e tagliate il pomodoro a pezzetti.
Schiacciate gli avocado con i rebbi di una forchetta fino ad ottenere una purea.
Aggiungete cipolla, coriandolo, peperoncino, pomodoro, succo di lime e sale e mescolate per amalgamare bene tutti gli ingredienti.
Il guacamole è pronto, ora non vi resta che decidere come mangiarlo 😉

Qui trovate il video YouTube dove vi faccio vedere come lo faccio: link al video.

Consigli

Gli abbinamenti che preferisco sono innumerevoli, ma sta bene sia con il pollo che con il pane tostato che con verdure crude, focaccia Rima, formaggio feta sbriciolato, pomodori secchi e poi ovviamente chips di tacos !!! (In foto quelle proteiche della Natoo.)

Dovete solo provare e scoprire quali sono i vostri abbinamenti preferiti 😉

Conservazione

Se dovete conservare il guacamole in frigorifero, poggiateci sopra una cipolla aperta, con il lato tagliato poggiato sulla salsa: in questo modo l’avocado non si ossiderà. Coprite poi con pellicola trasparente (o chiudete il contenitore) e conservate fino a 4-5 giorni in frigo.
In alternativa potete congelarlo: dividetelo in contenitori a chiusura ermetica, spremeteci sopra un po’ di succo di limone (per evitare che si ossidi), quindi sigillate il contenitore, etichettatelo (riportando data e contenuto) e riponete in congelatore. Consumatelo entro 4-5 mesi.

Valori nutrizionali

(per porzione)

kcal 278
carbo 16
grassi 22
pro 4

 

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS