Piadine di cavolfiore

Piadine di cavolfiore senza glutine

· Una ricetta paleo e senza glutine, perfetta per far mangiare il cavolfiore a chi non lo ama ·

Le piadine di cavolfiore sono una via di mezzo tra piadina e tortilla, si differenziano però dalla mia vecchia ricetta di tortillas di cavolfiore perché queste nuove sono, sì, fatte con soli 2 ingredienti, ma non c’è farina di nessun tipo! Ecco, forse in fondo sono una via di mezzo con la pizza di cavolfiore. Essendo fatte solo con uova e cavolfiore, sono una ricetta paleo e anche senza glutine, adatta per tutti, grandi e piccini.
A seconda del vostro fabbisogno, del pasto che avete in mente (uno spuntino o uno dei pasti principali) e di cosa pensate di metterci vicino, potete mangiarne 1, 2 o anche tutte.
PS: oltre agli ingredienti, un’altra particolarità di questa ricetta è che ha 2 possibili metodi di cottura, sia per quanto riguarda il cavolfiore, che per quanto riguarda le piadine. Ve li ho scritti tutti, non dovrete far altro che scegliere quello che vi è più congeniale 😉

 

Ingredienti

(x 4 mini piadine)
1 cavolfiore medio
2 uova intere oppure un uovo + 60 g di albume
sale, pepe e prezzemolo

 

Procedimento

Innanzitutto mondate il cavolfiore, dividetelo in cimette, lavatelo e asciugatelo, quindi frullatelo con un robot da cucina fino ad ottenere del riso di cavolfiore.

A questo punto avete 2 possibili metodi di cottura per il riso di cavolfiore:

  • Cottura in forno: versate il riso di cavolfiore su una teglia rivestita di carta forno, livellandone la superficie, quindi cuocete per 10-15 minuti a 140°C in forno statico già caldo. Una volta cotto strizzatelo per far uscire tutta l’acqua (dovrete ottenere una consistenza farinosa).
  • Cottura microonde: versate il riso di cavolfiore in una ciotola e cuocetelo alla massima potenza per circa 4 minuti, quindi trasferitelo in un canovaccio pulito e strizzatelo per far uscire l’acqua in eccesso.

Quale che sia il metodo scelto, fate poi raffreddare per bene il cavolfiore.
Uniteci quindi uova, sale, pepe e prezzemolo, e mescolate bene: dovreste ottenere un composto morbido ma non troppo liquido.

Anche qui avete di nuovo la scelta tra 2 diversi metodi di cottura per le piadine di cavolfiore:

  • Cottura in forno: rivestite la teglia con carta forno, formateci su dei cerchi uniformi di composto con un cucchiaio, quindi cuocete per 10 minuti a 180°C in forno statico già caldo. Girate poi le piadine e cuocete il secondo lato per altri 7 minuti circa.
  • Cottura in padella: fate scaldare una padella antiaderente, ungetela con pochissimo olio, versateci su qualche cucchiaiata di composto, spandendolo con il dorso di un cucchiaio per creare le piadine. Cuocete da entrambi i lati, girando delicatamente con una spatola. Continuate con il resto del composto per creare le altre piadine.

Le vostre piadine di cavolfiore sono pronte: dovrebbero essere croccantine fuori, come le classiche tortillas messicane, ma più morbide dentro. Farcitele a piacere.

 

Consigli

Potete aggiungere al composto base erbe e spezie a piacere.
Me le avete viste mangiare su Instagram, preparate per il mio spuntino pomeridiano, farcite con PrOu spalmabile al formaggio e bresaola, ma potete spaziare come volete: fesa di tacchino e sottiletta, hummus e rucola, stracchino e pomodori… insomma, potete variare come preferite.

 

Conservazione

Potete cuocere le piadine in anticipo, conservarle a temperatura ambiente fino a 2 giorni, e scaldarle all’ultimo momento.

 

Valori nutrizionali

(per 1 piadina)
kcal 58
carbo 5,5
grassi 2
pro 4,5

 

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS