Polpette di tacchino

Le polpette di tacchino sono un secondo piatto sfizioso e saporito. Col mio trucchetto del frullatore, l’impasto si fa in un attimo e si perde solo un po’ di tempo a formare le polpettine. Io le accompagno con un’insalata o una verdura scaldata e magari con una fetta di pane per avere un piatto unico, ma potete provare anche a cuocerle al pomodoro per concedervi poi una bella scarpetta col sugo 😉 Se userete fiocchi d’avena senza glutine, come ho fatto io, avrete un piatto ottimo anche per celiaci!

 

Ingredienti

(per 2 persone)
300 g di macinato di tacchino
scorza di limone grattugiata
50 g di fiocchi di avena baby, o fiocchi aromatizzati al bacon o al gusto regina margherita (con o senza glutine)
1 uovo intero oppure 40 g albume
prezzemolo
aglio in polvere (facoltativo)
1 cucchiaio di olio evo

 

Procedimento

Inserite tutti gli ingredienti (tranne l’olio) in un mixer e frullate tutto. Quindi, con le mani umide, prendete un cucchiaino di impasto per volta (o 1 cucchiaio, dipende da che dimensioni volete che abbiano) e formate le polpettine arrotolando l’impasto tra i palmi delle mani.
Quando saranno tutte pronte, ungete una padella antiaderente, posizionate le polpette, coprite con coperchio e cuocete per qualche minuto a fiamma bassa.
Una volta cotto il primo lato (ci vorranno pochi minuti, ma dipende dalle dimensioni delle polpette), giratele e fate dorare anche il secondo lato, senza coperchio e alzando un po’ la fiamma.

 

Consigli

Io ho usato limone, aglio e prezzemolo, ma in realtà potete aromatizzare le polpette come preferite: cocco e curry, o timo e maggiorana, oppure semi di sesamo, o magari limone e mandorle…
Potete sostituire il macinato di tacchino con macinato di pollo e sfruttare la stessa ricetta per preparare delle ottime polpette di pollo.

 

Conservazione

Potete preparare le polpette in anticipo e conservarle per un paio di giorni in frigo.
Potete addirittura congelarle (già formate ma ancora crude): posizionatele su un vassoio, ben distanziate tra loro, coprite con pellicola e mettete in congelatore. Una volta congelate, potrete staccarle delicatamente dal vassoio e raccoglierle in un sacchetto per alimenti o in un contenitore e conservarle in congelatore anche per 1 mese.
Dopo la cottura potete conservarle in frigo per 1 giorno, ma vi sconsiglio di congelarle.

 

Valori nutrizionali

(per porzione)
kcal 375
carbo 24
grassi 11
pro 45

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS