VELLUTATA DI CECI AL POMODORO

Vellutata di ceci al pomodoro

· Una vellutata con solo 2 ingredienti per i vostri bimbi ·

La vellutata di ceci al pomodoro è un’altra delle ricette per bambini che faccio ogni tanto per Leo. Si tratta di una ricetta davvero semplicissima, gli unici ingredienti sono proprio quelli del titolo: ceci e pomodori (più l’acqua per la cottura, ovviamente).
Anche in questo caso, come sempre per le pappe di Leo, preparo 5 porzioni tutte insieme, ne conservo 1 per la pappa del giorno e confeziono le altre separatamente in modo da congelarle comodamente.

VELLUTATA DI CECI AL POMODORO

VELLUTATA DI CECI AL POMODORO

Ingredienti

(per 5 dosi – considerando un bambino in fase di svezzamento )
100 gr ceci decorticati
4 pomodori ramati maturi

 

Procedimento

Mettete i ceci in ammollo per 12 ore, quindi sciacquateli, metteteli in una pentola e riempite la pentola con acqua: l’acqua deve arrivare 7-8 cm sopra i ceci.
Cominciate la cottura, a fuoco medio, e cuocete per circa 40 minuti.
Nel frattempo lavate i pomodori, fate dei tagli sulla superficie formando una X e sbollentateli per 30 secondi (li calate in acqua già bollente e li scolate dopo 30 secondi).
Spellate i pomodori partendo dai tagli, tagliateli a spicchi ed eliminate i semini.
Verso fine cottura dei ceci, aggiungete anche i pomodori, in modo che cuociano insieme per qualche minuto.
A fine cottura scolate i cece (conservando l’acqua) e frullate ceci e pomodori, aggiungendo un po’ di acqua di cottura se necessario per raggiungere la giusta consistenza, cremosa ma fluida.

 

Consigli

Per completare la pappa potete aggiungere riso o pastina baby, o crema di cereali. Se avete l’acqua di cottura dei ceci potete cuocerla stesso lì. Alla fine mischiate con la vellutata e aggiungete 1 cucchiaino di olio extravergine di oliva.

 

Conservazione

Potete conservare la vellutata di ceci al pomodoro in frigo fino a 24 ore, anche se personalmente preferisco dare a Leo la porzione sul momento e porzionare e congelare le porzioni in più. Ricordatevi di etichettare bene le confezioni in modo da sapere sempre cosa avete nel freezer.

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS